Il viaggio di Seth a Otranto

Progetto sviluppato con il sostegno di

Immagine

 

 

 

125 min.,  digitale,  colore,  stereo,  Italia 2009

 

«... Me stesso più non riconosco. / Non sono né Cristiano, né Ebreo, né Mussulmano. / Non sono d'Oriente né d'Occidente, / né del mare, né della terra; / non provengo né dalla natura, né dai cieli. / Non sono di terra, né d'acqua, né d'aria, né di fuoco; / non sono né dell'empireo, né della polvere, / né dell'esistenza, né dell'essere; / non sono né d'India, né di Cina, né di Bulgaria, né di Saqsin, / non sono né del Regno d'Iraq, né del Paese del Khurāsān. / Non sono né di questo mondo, né di quell'altro, / né del Paradiso, né dell'Inferno, / non sono né di Adamo, né di Eva, / né dell'Eden, né del Rhizwan. / Il mio posto è d'essere senza posto, / la mia traccia, d'essere senza traccia; / non ci sono più né il corpo, né l'anima... / poiché io appartengo al soffio del Beneamato...»                                                                                                                                Mevlānā Jalāl al-Dīn Rūmī

 

Il documentario descrive i contenuti sapienziali del mosaico pavimentale della Cattedrale di Otranto e li attualizza tramite un viaggio nei nostri giorni, attraverso l’orizzonte mediterraneo orientale al quale Otranto apparteneva quando il mosaico fu steso. Lungo un itinerario che tocca Albania, Grecia, Turchia, Siria, Israele e Palestina, il racconto chiarisce, nelle sue ragioni profonde, come sia tuttora vivo il senso universale di quella radicale abolizione delle esclusioni che caratterizzava lo spirito cristiano delle origini: l’ammissione dei non ebrei e, a Otranto, dei non cristiani (ebrei e mussulmani), con le proprie originali esperienze di fede nella Signoria di Dio che agisce nel presente. Una summa teologica cristiana del XII secolo meridionale, che risente fortemente delle influenze della mistica islamica e di quella ebraica, in uno, della cultura mediterranea del tempo.

 

Sceneggiatura e regia: Michele Fasano; Testi di Husayn Mansûr al-Hallaj, Jalâl ad-Dîn Rumi, Muhyî-d-Dîn Ibn al-‘Arabî, Abd Al Kader, Abd al-Karîm Jîlî, Abu-Ulà‘Afifi, Torah, Corano, Targum di Esther; Ripresa del suono, fotografia, montaggio: Michele Fasano; Missaggio del Suono: Riccardo Nanni;  Animazioni 3D ed effetti speciali: Alessandro Meggio; Voce narrante: Filippo Plancher, Bülent Düzgünoglu, Khadija Madda, Jean Paul Pierozzi, John Tylor; Musica: Roberto Re David, Daniele Furlati; Voci cantanti: Andrea De Luca, Mary Saiid; Gruppi cantanti: acCanto group; International Traditional Sufi Ceremonies Ensemble,  Consulenza scientifica: Elvio Arancio, Giovanni Barba, Gianni Cova, Laura Pasquini; Produzione: Sattva Films.

Acquista online
  • italiano
  • english